ULTIMO AGGIORNAMENTO DEL TESTO UNICO DELLA SICUREZZA DI FEBBRAIO 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO DEL TESTO UNICO DELLA SICUREZZA DI FEBBRAIO 2019

Sul sito dell’Ispettorato è stata aggiornata la versione ministeriale del Testo Unico della Sicurezza

Aggiornata nei mesi di gennaio e febbraio 2019 la versione del Testo Unico in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (D.Lgs. 81/2008) a cura del Ministero del lavoro.
 
Tra le novità: modalità di trasmissione della notifica preliminare e maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni che incidono sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori.
Le anzidette maggiorazioni saranno raddoppiate laddove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti.
 
Nello specifico le modifiche riguardano:
 Febbraio 2019 - Novità in questa versione:
  • Inserita la Nota INL del 05/02/2019 prot. 1148 - art. 1, comma 445, lett. e), L. n. 145/2018 - maggiorazioni sanzioni. Nota integrativa alla circolare n.2/2019.
  • Corretto l'importo della sanzione massima rivalutata degli artt. 55, comma 5, lett. d) e 57, comma 1, sanzionatori, rispettivamente, degli articoli: 18, comma 1, lettere a), d) e z) prima parte; 26, commi 2 e 3, primo periodo e quarto periodo, 3-ter e 22;
  • Aggiornata l'Appendice C con le tabelle degli importi sanzionatori con la maggiorazione raddoppiata in caso di recidiva, ai sensi dell'art. 1, comma 445, lettera e), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio). 
Gennaio 2019 - Novità in questa versione:
  • Modifica introdotta all’art. 99 (notifica preliminare) dalla Legge 1 dicembre 2018 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, per la quale il committente o responsabile dei lavori, prima dell’inizio dei lavori, trasmette all’Azienda Unità Sanitaria Locale e alla Direzione Provinciale del Lavoro nonchè, limitatamente ai lavori pubblici, al prefetto territorialmente
  • competenti (GU n. 281 del 3/12/2018 in vigore dal 04/12/2018)
  • Inserito l’interpello n. 6 del 18/07/2018 relativo al Concetto di vigilanza dei lavoratori addetti a mansioni di sicurezza, idoneità ed efficacia degli strumenti utilizzati a tale scopo.
  • Inserito l’interpello n. 7 del 21/09/2018 relativo ai Soggetti formatori per corsi per lavoratori in modalità e-learning.
  • Sostituito il Decreto Direttoriale n. 51 del 22 maggio 2018 con il Decreto Direttoriale n. 89 del 23 novembre 2018 - Ventesimo elenco dei soggetti abilitati per l’effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’art. 71 comma 11.
  • Rivalutati, a decorrere dal 1° gennaio 2019, nella misura del 10%, gli importi dovuti per la violazione delle disposizioni di cui al D.Lgs. n. 81/2008, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera d), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio), che ha previsto la maggiorazione degli importi sanzionatori delle violazioni che, più di altre, incidono sulla tutela degli interessi e della dignità dei lavoratori. Le anzidette maggiorazioni sono raddoppiate laddove, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato destinatario di sanzioni amministrative o penali per i medesimi illeciti.
  • È stata inserita l’Appendice C con le tabelle degli importi sanzionatori con la maggiorazione raddoppiata in caso di recidiva, ai sensi dell’art. 1, comma 445, lettera e), della Legge n. 145/2018 (legge di bilancio);
  • Corretto il refuso relativo all’Interpello n. 26/2014 del 31/12/2014 - Applicazione del decreto interministeriale 18 aprile 2014 cosiddetto “decreto capannoni”.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy